Il rituale Indù della tonsura

Nov 6, 2019 12:01:00 PM

Da dove provengono i capelli utilizzati per creare extensions?

Per una consumatrice non è così facile controllare l'origine esatta dei capelli che sta per acquistare, di conseguenza solo poche conoscono l’effettiva provenienza dei capelli e il viaggio che intraprendono in tutto il mondo.

 

Cerchiamo di essere chiari al riguardo: la provenienza è variabile. Generalmente i capelli vergini provengono dal Brasile o dal Perù, ma anche dalla Mongolia e da qualche paese europeo. Anche se raramente pubblicizzato, la Cina è il più grande esportatore e importatore di capelli umani, raccogliendo enormi quantità dalla sua stessa popolazione. Ma una cosa è certa: i migliori capelli vergini Remy provengono solo dall'India.

 

In Great Lengths possiamo vantare un processo di approvvigionamento virtuoso, poiché tutti i capelli che acquistiamo per la nostra produzione provengono esclusivamente dall’India, e nello specifico, da templi indù dove migliaia di fedeli donano volontariamente la propria capigliatura come offerta religiosa al dio Visnù.

 

Un antico mito recita che l’angelo Nila Devi offrì una ciocca dei suoi capelli al dio che li aveva persi in battaglia; un gesto talmente gradito, che Visnù decise di assecondare i desideri di chiunque gli avesse offerto in dono le proprie chiome.

 

Gli indù si recano quindi come pellegrini al tempio, dove decine di barbieri vestiti di bianco eseguono il rito della tonsura. I capelli vengono successivamente messi all’asta e il ricavato impiegato dalla vendita è utilizzato in opere per il sostentamento della comunità.

 

Acquistiamo i nostri capelli esclusivamente tramite queste aste, garantendo al tempio una giusta remunerazione. Tutti i capelli che acquistiamo sono vergini, quindi capelli che non sono mai stati trattati chimicamente, e in ciocche divise per ogni singolo donatore. Inoltre accettiamo solo capelli di pregiata tipologia Remy, qualità che identifica capelli che mantengono sempre lo stesso orientamento radice-punta.

 

Questo fa sì che i capelli vengano lavorati conservando la direzione naturale delle cuticole, che rimangono così intatte.

 

La protezione delle cuticole che rivestono naturalmente i capelli è importantissima, perché ne garantisce la salute e la lucentezza. Nel caso di “extensions standard”, le cuticole vengono rimosse, risultando in capelli con evidenti segni di disidratazione, opacità e aggrovigliamento.